Citroën C3: AdBlue e sistema SCR (Diesel BlueHDi) - Informazioni pratiche - Citroen C3 - Manuale del proprietarioCitroën C3: AdBlue e sistema SCR (Diesel BlueHDi)

Citroën C3 / Citroen C3 - Manuale del proprietario / Informazioni pratiche / AdBlue e sistema SCR (Diesel BlueHDi)

Per garantire il rispetto dell'ambiente e della nuova norma Euro 6, senza alterare le performance né penalizzare i consumi di carburante dei motori Diesel, CITROËN ha fatto la scelta di equipaggiare i suoi veicoli di un dispositivo che associa il sistema SCR (Riduzione Catalitica Selettiva) ed il filtro antiparticolato (FAP) per il trattamento dei gas di scarico.

Sistema SCR

Con un liquido chiamato AdBlue® contenente urea, un catalizzatore trasforma fino all'85% degli ossidi d'azoto (NOx) in azoto e in acqua, innocui per la salute e per l'ambiente.

L'AdBlue® è contenuto in un serbatoio specifico di circa15 litri. La sua capacità permette un'autonomia di guida di circa 18 000 km. Un dispositivo d'allarme si attiva automaticamente quando il livello della riserva è raggiunto : è possibile allora percorrere circa 2 400 km prima che il serbatoio si svuoti.

Quando il serbatoio dell'AdBlue® è vuoto, un dispositivo regolamentare impedisce il riavviamento del motore.

In caso di anomalia del sistema SCR, il livello di emissioni del veicolo non è più conforme alla regolamentazione Euro 6 : il veicolo diventa inquinante.

Nel caso di un malfunzionamento confermato dal sistema SCR, recarsi appena possibile presso la rete CITROËN o presso un riparatore qualificato : dopo 1 100 km percorsi, un dispositivo si attiverà automaticamente per impedire l'avviamento del motore.

In entrambi i casi, un indicatore d'autonomia permette di conoscere la distanza che può essere percorsa prima dell'immobilizzo del veicolo. 

AdBlue® ghiacciato L'AdBlue® gela a temperature inferiori a -11°C circa.

Il sistema SCR è dotato di un dispositivo di riscaldamento del serbatoio dell'AdBlue® che permette di guidare in tutte le condizioni climatiche. 

Rabbocchi di AdBlue

Precauzioni d'utilizzo L'AdBlue® è una soluzione a base d'urea.

Questo liquido non è infiammabile, è incolore e inodore (conservarlo in un luogo fresco).

In caso di contatto con la pelle, lavare la zona interessata con acqua e sapone. In caso di contatto con gli occhi, sciacquare immediatamente con acqua corrente o con una soluzione per bagno oculare per almeno 15 minuti. In presenza di sensazione di bruciore o d'irritazione persistente, consultare un medico.

In caso d'ingestione, sciacquare immediatamente la bocca e bere acqua in abbondanza.

In alcune condizioni (ad esempio temperatura elevata), non si possono escludere rischi di sprigionamento di ammoniaca : non inalare il liquido. I vapori dell'ammoniaca hanno un'azione irritante sulle mucose (occhi, naso e gola).

Conservare l'AdBlue® lontano dalla portata dei bambini, nel flacone o bidone d'origine.

Non travasare mai l'AdBlue® in un altro recipiente : perderebbe le sue qualità di purezza. 

Utilizzare solamente AdBlue® conforme alla norma ISO 22241.

Non diluire l'AdBlue con acqua.

Non versare l'AdBlue nel serbatoio del gasolio. 

Rabbocchi di AdBlue

Il confezionamento in flacone o bidone con dispositivo antigoccia permette di semplificare le operazioni di rabbocco. È possibile procurarsi dei flaconi da 1,89 litri (1/2 gallone) o bidoni da 5 o 10 litri presso la rete CITROËN o presso un riparatore qualificato.

Non effettuare mai rabbocchi presso un distributore di AdBlue® riservato all'uso dei mezzi pesanti. 

Raccomandazioni per la conservazione L'AdBlue® gela al di sotto di -11°C circa e si degrada a partire da 25°C. Si raccomanda di conservare i flaconi o i bidoni in un luogo fresco e al riparo dall'esposizione diretta dei raggi solari.

In queste condizioni, il liquido può essere conservato per almeno un anno.

Se il liquido si è ghiacciato, potrà essere utilizzato solo dopo essersi completamente scongelato a temperatura ambiente.

Non tenere flaconi o i bidoni di AdBlue® a bordo del veicolo. 

Non gettare i flaconi o i bidoni di AdBlue® con i rifiuti domestici.

Deporli in un contenitore dedicato o riconsegnarli al punto vendita. 

Procedura Prima di procedere al rabbocco, accertarsi che il veicolo sia parcheggiato su suolo piano e orizzontale.

In inverno, verificare che la temperatura del veicolo sia superiore a -11°C. In caso contrario, gelando, l'AdBlue® non può essere versato nel serbatoio. Parcheggiare il veicolo in un locale più caldo per alcune ore per permettere il rabbocco.

Parcheggiare

Rabbocchi di AdBlue

Accedere

Rabbocchi di AdBlue

Riempire

Importante : se il serbatoio dell'AdBlue® del veicolo si è svuotato completamente - confermato dai messaggi d'allarme e dall'impossibilità di riavviare il motore -, occorre tassativamente effettuare un rabbocco di almeno 4 litri e 10 litri al massimo. 
In caso di proiezione di liquido, sciacquare immediatamente con acqua fredda o asciugare con uno straccio umido.

Se il liquido si è cristallizzato, eliminarlo con una spugna e con acqua calda. 

Richiudere

Importante : in caso di rabbocco dopo una panne per mancanza di AdBlue, segnalata dal messaggio "Aggiungere AdBlue : Avviamento impossibile, occorre tassativamente attendere per circa 5 minuti prima di reinserire il contatto, senza aprire la porta del guidatore, nè sbloccare le porte del veicolo, nè inserire la chiave del telecomando nel contattore, né tantomeno inserire la chiave elettronica dell' "Apertura e Avviamento a mani libere" nell'abitacolo.

Inserire il contatto, poi, dopo 10 secondi, avviare il motore. 

Protezioni AIRBUMP

Realizzate in TPU (Poliuretano Termoplastico) con bolle d'aria, fungono da ammortizzatori.

Situate sulle superfici laterali del veicolo, proteggono la carrozzeria attenuando urti di piccola entità : colpi durante i parcheggi, sportellate, graffi, ...

Protezioni AIRBUMP

Manutenzione degli AIRBUMP® Gli AIRBUMP® non necessitano di una manutenzione particolare.

La loro pulizia si effettua semplicemente utilizzando acqua o uno dei prodotti disponibili presso la rete CITROËN.

Per garantire la durata degli AIRBUMP®, non utilizzare polish. 

Controlli

Salvo indicazione contraria, controllare questi elementi, conformemente con il piano di manutenzione del Costruttore e in funzione della motorizzazione. Altrimenti, farli controllare dalla rete C ...

In caso di panne

...

Leggi anche:

Hyundai Getz. In caso di foratura
In caso di foratura: Rallentate. Non cercate di frenare poichè potreste perdere il controllo della vettura. Parcheggiate la vettura in piano, su di un terreno sufficientemente solido. Qua ...

Ford Fusion. Principi di funzionamento
Freni a disco L'efficacia della frenata con i dischi dei freni bagnati è ridotta. Premere leggermente il pedale del freno quando si esce da un impianto di autolavaggio per rimuovere la pellicola ...

Seat Ibiza. Cura delle parti esterne del veicolo
Autolavaggio La vernice del veicolo è abbastanza resistente da consentire, generalmente senza problemi, il lavaggio in impianti automatici. D'altra parte però l'azione aggressiva sulla vernice ...

Veicoli